Home / Impianti trattamento rifiuti / Impianto di selezione e cernita per rifiuti non pericolosi >
Impianto di selezione e cernita per rifiuti non pericolosi

L’impianto di selezione semiautomatico è autorizzato a trattare fino a 70.000 tonnellate all’anno di rifiuti ed il suo funzionamento può essere sinteticamente così riassunto:

Il rifiuto da selezionare viene disposto per mezzo di un caricatore meccanico sopra un nastro di trasporto che lo convoglia all’interno di un vibrovaglio dove si separano le frazioni più piccole, che vanno a comporre il sottovaglio,rispetto a quelle di maggiori dimensioni.

Le frazioni più grandi, per mezzo di un ulteriore nastro di trasporto, vengono condotte all’interno della cabina di selezione dove gli operatori prelevano manualmente i vari pezzi di carta, cartone, legno e plastica e li depositano, ovviamente in maniera separata all’interno di condotti che, per gravità, fanno arrivare le singole tipologie di materiali selezionati all’interno di specifiche baie.

Il rifiuto che non è stato selezionato, rimane sul nastro di trasporto che lo conduce verso la coda dell’impianto dove si trova un elettro magnete che attrae i rifiuti con matrice ferrosa e li scarica in una zona dedicata.

Tutto ciò che supera il suddetto elettro magnete va a depositarsi all’interno della baia del rifiuto indifferenziato e viene avviato agli impianti di smaltimento.

Quando una delle baie che contiene una delle tipologie di materiale selezionato è piena, si provvede a scaricare il suo contenuto sopra un nastro trasportatore che alimenta una pressa idraulica.

All’interno del suddetto macchinario il materiale viene compresso in forma di parallelepipedo e successivamente avviato al recupero presso impianti esterni.