Home / Comuncati-Rassegna stampa / Rassegna stampa 2017 >
Rassegna stampa 2017

27 luglio 2017
SCART nominato ai Corporate Art Awards® 2017

Possono i rifiuti industriali e gli scarti di lavorazione trasformarsi in un’esperienza artistica di respiro internazionale?
Secondo il Gruppo Hera la risposta è affermativa. Attraverso la sua controllata Waste Recycling, ha lanciato un progetto di ideazione e realizzazione di opere e installazioni artistiche ricavate al 100% dai rifiuti gestiti nei suoi impianti. Il progetto si chiama SCART®, un marchio registrato in Italia e in Europa che unisce appunto la parola “scarto” alla parola inglese “art” e che in venti anni è diventato una delle più importanti iniziative di “Waste Art” nel mondo. SCART® ha partecipato a numerose mostre nazionali e internazionali a Firenze, Milano, Pisa, Brescia, Rimini, Lipsia per fare alcuni nomi. In ordine di tempo, la più recente è “Scart, il lato bello e utile del rifiuto”, originale mostra itinerante che ha già visitato le città di Ravenna e Imola nella prima metà del 2017 e che dal 15 settembre approderà a Modena nell'ambito del Festival Filosofia sulle Arti.

“Proprio per questo motivo – ha dichiarato Luca Desiata, docente di Corporate Art presso la LUISS Business School di Roma – abbiamo voluto inserire il progetto SCART® tra i candidati dell’edizione 2017 dei Corporate Art Awards. E’ un progetto che ha tutte le carte in regola per vincere uno dei prestigiosi Awards, in virtù del suo respiro internazionale, del coinvolgimento di giovani artisti e accademie, del patrimonio di Waste Art tra i più ricchi nel mondo.”

I Corporate Art Awards sono i riconoscimenti pensati per identificare, valorizzare e promuovere le eccellenze nelle collaborazioni tra il mondo del business e quello dell’arte a livello internazionale. L’edizione del 2016 ha riscosso un notevole successo di partecipazione, con 80 aziende da 22 nazioni di 5 continenti diversi, e ha premiato le seguenti aziende:
1. ex aequo Intesa Sanpaolo (Italia) e Deutsche Bank (Germania) per la “Migliore Collezione Corporate”
2. American Express (USA) per il “Miglior programma di restauro internazionale”;
3. Shiseido (Giappone) per la “Più antica galleria di arte ancora operante in Giappone”

L’interesse suscitato a livello internazionale dai Corporate Art Awards attraverso il rilancio del concetto rinascimentale del mecenatismo nel mondo aziendale, mostra come l’Italia goda ancora di una grande credibilità e di un ruolo centrale nel campo dell’arte contemporanea. Il successo del progetto è stato determinato anche dalla stretta collaborazione e dalle sinergie messe in campo dal “sistema Italia”, a partire dal patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e dal supporto del Ministero degli Esteri, fino alle eccellenze dell’associazionismo (ABI, Confindustria, Museimpresa, Business Europe) e della formazione manageriale (LUISS Business School).


Rassegna Stampa

Adnkronos del 27 luglio 2017

Il dubbio del 27 luglio 2017
Affari Italiani del 27 luglio
Radioveronicaone del 27 luglio 2017
Catena nuova del 27 luglio 2017
Metronews del 27 luglio 2017
Nanopress del 27 luglio 2017
Catania Oggi del 27 luglio 2017
Green Society del 27 luglio 2017
La Sicilia del 27 luglio 2017
Il Meteo del 27 luglio 2017
Caffeina Magazine del 30 luglio 2017
Il Sussidiario.net del 1° agosto 2017
Milleunadonna del 27 luglio 2017

La Nuova del Sud del 31 luglio 2017
La Voce di Rovigo del 31 luglio 2017
La Nazione del 8 agosto 2017