Home / Comunicazione / Eventi SCART >
Eventi SCART

16-19 giugno 2015 - Firenze
Cisternette di Waste Recycling a Pitti Uomo
Le cisternette di Waste Recycling partecipano ad un altro grande evento che ritrae il meglio del Made in Italy e non solo: Pitti Uomo edizione estate 2015 per l'area Urban Panorama. Il tema generale di questa edizione That’s Pitticolor è il colore e l’Architetto Nicolò Bernardini ha sviluppato il suo progetto prendendo come elemento di base 100 cisternette di Waste Recycling che lavate, impilate, ancorate l’una sull’altra e colorate allestiscono molti spazi dentro ai padiglioni di Pitti Uomo.



Waste Recycling (www.w-r.it) tratta ogni anno oltre 400.000 tonnellate di rifiuti pericolosi e non pericolosi, solidi e liquidi. E proprio il trattamento dei rifiuti allo stato liquido è negli anni diventato una delle linee business più importanti dell’azienda toscana. Ogni settimana, sono centinaia le cisterne che entrano negli impianti della Waste Recycling per la raccolta dei reflui. Gabbie di acciaio e plastica che quotidianamente trasportano da tutta Italia rifiuti alla stato liquido e che giungono alla Waste Recycling per iniziare il loro trattamento che li trasformerà in liquidi non più inquinanti.  “Quando pensiamo ai rifiuti, vengono spesso in mente i materiali ingombranti” dichiara Giani, Presidente di Waste Recycling SpA “ma il mondo della produzione industriale è estremamente carico di rifiuti allo stato liquido in cui trattamento e la reimmissione nell’ambiente rappresentano un elemento imprescindibile per la tutela del pianeta: percolati di discarica, solventi, fosse settiche, emulsioni oleose, soluzioni saline o con tensioattivi, sono solo alcuni dei numerosi reflui che ogni giorno devono essere trattati per essere smaltiti e reinseriti nel ciclo naturale. È importante che nella società si abbia sempre più consapevolezza di questo processo che è anche un servizio che aziende come la nostra mettono in piedi ogni giorno”.
Più volte nell’ultimo anno il nome dell’azienda di Santa Croce è stato accostato al mondo della moda per il quale Waste Recycling ha registrato il nuovo marchio “Best Recycling” che certifica - sotto la supervisione di Certiquality - l’avvio a recupero del 100% degli scarti di lavorazione prodotti da chi realizza capi in pelle, in pellicceria, in tessuto, abiti, scarpe e accessori moda in genere. “Crediamo molto nella comunicazione, e abbiamo realizzato un marchio che punta a valorizzare la Brand Reputation dei nostri clienti che si occupano di moda. Chi conferisce da noi i suoi rifiuti ha la possibilità di richiedere l’uso del marchio “Best Recycling” per gridare al mondo che la totalità dei suoi scarti di lavorazione è andata a recupero e non in discarica.